RSS Feed

Chi mente resta schiavo della menzogna

4 maggio 2012 by Carmela

Non mentite gli uni gli altri, perché vi siete spogliati dell’uomo vecchio con i suoi atti, e vi siete rivestiti dell’uomo nuovo che si va rinnovando nella conoscenza ad immagine di Colui che lo ha creato. (Colossesi 3:9)

 Perché uno diventa schiavo di ciò che lo ha vinto.  (2 Pietro 2:19)

In questo mondo dove c’è tanto male e tanta confusione, noi esseri umani, incapaci di combattere l’errore al cento per cento, abbiamo assorbito delle mentalità dei sentimenti e dei comportamenti confusi ed incoerenti con la nostra struttura benefica di fondo che Dio ci aveva dato.  Questo è il motivo che l’uomo, in proporzioni diverse, è mal funzionante  ed imperfetto e questo è anche il motivo che egli soffre tanto.

Il nostro fisico viene inquinato da tante malattie prodotte dal male, non funziona più come dovrebbe e soffre le sue disfunzioni.

La nostra psiche viene contaminata da mentalità distorte assorbiti in questo mondo malato e soffre la sua disfunzione.

Il nostro spirito soffre e si sente morto, perché  vivendo  in un corpo malato che si esprime con sentimenti carnali gli viene impedito la comunione con lo Spirito del suo Creatore.

Qualsiasi mentalità, sentimento e comportamento che l’uomo ha acquisito diversamente dalla sua struttura benefica di fondo prestabilita da Dio, è sbagliata, ed è idolatria, perché è qualcosa che è stata  assorbita dall’errore che lavora in questo mondo per inquinare la mentalità dell’uomo e bloccare la nostra affinità col nostro stesso spirito, con lo Spirito di Dio e con la Sua verità che ci produce libertà e felicità.  E siccome la disfunzione viene prodotta dal male, questo è il  motivo che ci  produce dolori e sofferenza, fisica, mentale e spirituale.   L’uomo in linea di massima ha sentimenti e comportamenti coerenti con la sua veduta mentale, di conseguenza, se il pensiero è coerente, giusto ed equilibrato, il sentimento che scaturisce da quel modo di pensare, è coerente, giusto ed equilibrato e anche il comportamento è coerente giusto ed equilibrato.

Purtroppo, siccome siamo cresciuti in questo mondo confuso dall’errore dove ci sono tanti concetti confusi e deformati, tanti pregiudizi e tante incoerenze, tutti quanti, in proporzioni diverse ci ritroviamo con delle mentalità incoerenti, con pregiudizi e concetti confusi e squilibrati che sono incompatibili con la propria struttura benefica di fondo  e con la verità di Dio prestabilita. L’uomo in questo mondo, per sua scelta,  si è venuto a trovare sotto due influenze e cioè:  (Il Bene ed il Male) Di conseguenza, siccome  viene educato in un contesto imperfetto egli acquisisce delle imperfezioni.

C’è l’impatto genitoriale, l’impatto sociale, l’impatto religioso ecc. Che possono essere abbastanza equilibrati e veritieri, oppure abbastanza squilibrati e distorti. Per cui, a differenza del proprio vissuto e della propria volontà di combattere l’errore,  possiamo essere abbastanza equilibrati o abbastanza squilibrati,  ma di certo non saremo perfetti. Infatti Dio lo aveva già predetto: (Se tu conoscerai il male per certo morrai) Questo è il motivo che ognuno, se vuole diventare perfetto, deve rinunciare all’orgoglio di sbrogliarsela da se nella lotta contro l’errore sottomettersi a  Gesù Cristo che ha già vinto il male pagando per le nostre imperfezioni per portarci purificati nella perfezione eterna, tracciandoci anche la via per salire verso quella perfezione. Perciò, nonostante la realtà rimane che l’umanità  non riuscirà mai a liberarsi del  tutto dall’inquinamento prodotto dal male ed è salvato solo per grazia, comunque  dobbiamo prendere in grande considerazione la verità di Dio, perché Egli sta cercando di tirarci fuori dalla miserevole condizione in cui ci troviamo per portarci più in alto, infatti Egli ci consiglia di spogliarci dell’uomo vecchio per rivestirci  dell’uomo nuovo che si va rinnovando nella conoscenza ad immagine di Colui che lo ha creato. Quel  (si  va rinnovando nella conoscenza) indica un’azione progressiva.  Ciò significa che l’uomo deve  prima  capire, poi riprogrammare la sua  mente in modo equilibrato e coerente a quella verità di Dio che ha conosciuto, poi la mentalità rinnovata produrrà i sentimenti coerenti a quella verità e i sentimenti equilibrati e coerenti produrranno il comportamento coerente. Tutto questo richiede tempo, pazienza,  amore,  misericordia e consapevolezza che non riusciremo a liberarci del tutto dalla confusione e dal danno che l’inquinamento ha prodotto dentro di noi, e nel mondo intero, ma grazie a Gesù Cristo possiamo andare avanti sicuri, salendo verso la vetta di quel monte della vittoria dove il male non avrà la gloria, perché Gesù Cristo avrà individuato tutte quelle trappole che noi esseri umani non siamo stati in grado di individuare e avrà scalato tutti quei gradini che noi non siamo stati in grado di scalare, ma fedeli a Lui potremo dire che ci abbiamo provato, abbiamo superato alcune piccole prove, ci siamo sentiti partecipe con Lui nella lotta contro gli errori, abbiamo portato  dei piccoli frutti alla Sua gloria e siamo rimasti fedeli a Lui fino alla morte. Gesù disse sii fedele fino alla morte e ti darò la corona della vita. (Apocalisse 2: 10)

Carmela Ligorio


Nessun commento »

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *