RSS Feed

Posts Tagged ‘LA PAURA’

  1. PERCHE’ L’ESSERE UMANO HA PAURA?

    settembre 23, 2017 by Carmela

    Perché l’essere umano ha paura?

    In questo mondo ogni essere umano ha le sue paure, alcuni si sentono così coraggiosi e credono di non aver paura, ma prima o poi ogni essere umano viene a trovarsi faccia a faccia con le proprie paure, sicuramente non tutti hanno le stesse paure, della stessa intensità, ne tutti l’affrontano allo stesso modo, e non tutti sono coscienti delle proprie paure, ma una cosa è certa, la paura è vecchia come il mondo e nessuno ne è escluso.

    Si può avere paura di assumersi le proprie responsabilità, paura delle sofferenze, paura delle malattie, paura di non farcela, paura di non essere all’altezza, paura della povertà, paura delle menomazioni fisiche ed emotive, paura dei conflitti interpersonali, paura della morte, ecc.

    L’uomo è in continua lotta contro le sue paure, ma appena riesce a sconfiggerne una subito un’altra paura viene a disturbare la sua pace?

    Qual’ è l’origine della PAURA?

    (Genesi 3:10) Egli, Adamo, rispose: «Ho udito la tua voce nel giardino e ho avuto PAURA, perché ero nudo, e mi sono nascosto»

    Nel libro della Genesi ci viene spiegato l’origine della PAURA, questa è la prima volta che l’uomo ha PAURA! Dio aveva creato l’uomo a Sua immagine e somiglianza, per cui tutti i requisiti di Dio erano stati impiantati nell’uomo, (LIBERO ARBITRIO, PERFEZIONE, AMORE, GIUSTIZIA, CREATIVITÀ, IMMORTALITÀ ECC.)  Dio aveva messo a disposizione di Adamo ed Eva l’intero pianeta terra, EDEN, e gli aveva detto< crescete, moltiplicatevi, e rendetevi la terra soggetta. L’uomo era potente e perfetto per questa dimensione terrena ed era in controllo di tutto, tutto ciò che avrebbe fatto con la sua creatività sarebbe stato perfetto e buono, perché aveva in se solo il seme del bene e della perfezione divina, ed egli era felice!  Purtroppo l’uomo nel suo libero arbitrio scelse di conoscere il MALE, ciò che Dio gli aveva vietato di fare, fu così che l’uomo avendo voluto conoscere una forza superiore a lui, quale è il male, perse il suo equilibrio, la sua perfezione, immortalità e felicità. La bibbia ci dice che il diavolo era un angelo corrotto, ci dice anche che gli angeli sono una potenza maggiore degli uomini. Lettera agli (Ebrei 2: 6 Tu lo hai fatto di poco inferiore agli angeli;)

    L’uomo era il padrone della terra e tutto era sotto il suo controllo, egli era in perfetta sintonia con se stesso, con il suo prossimo, con tutta la creazione e con il suo Creatore, infatti Dio ricopriva la terra e dialogava ogni giorno con l’uomo.

    (Ebrei 2; 6, 7, 8) Che cos’è l’uomo perché tu ti ricordi di lui o il figlio dell’uomo perché tu ti curi di lui? Tu lo hai fatto di poco inferiore agli angeli; lo hai coronato di gloria e di onore; Tu hai posto ogni cosa sotto i suoi piedi. Avendogli sottoposto tutte le cose, Dio non ha lasciato nulla che non gli sia soggetto.

    Ogni cosa su questa terra era a disposizione e sottoposta all’uomo fino a quando egli nel suo libero arbitrio scelse di voler conoscere anche il male.     L’uomo pensava che con la conoscenza del male sarebbe arrivato alla dimensione di Dio, come il diavolo gli aveva detto, però così non fu perché essendo il male una forza superiore a lui lo ha reso schiavo e fallibile, spogliandolo della gloria della perfezione, dell’immortalità e della felicità che Dio gli aveva donato, Adamo non aveva preso in considerazione il consiglio di Dio e non aveva calcolato che Dio L’Onnipotente e Creatore di ogni cosa  tiene il male in pugno senza farsi contaminare da esso, l’uomo invece è una forza minore del male ed è stato contaminato e reso schiavo. Il male lo ha vinto e lo tiene sotto la schiavitù dell’imperfezione, della paura, della sofferenza e della morte che esso produce, da Allora l’uomo si sente mutilato senza la gloria della perfezione e dell’immortalità che Dio gli aveva dato e da allora ha paura!

    (2 Pietro 2: 19)  Essi stessi sono schiavi della corruzione, perché ognuno diventa schiavo di ciò che lo ha vinto.

     (Romani  8: 22) Infatti noi sappiamo che fino ad ora tutto il mondo creato geme insieme ed è in travaglio, e non solo esso, ma anche noi stessi che abbiamo le primizie dello spirito, noi stessi dico, soffriamo in noi stessi aspettando l’adozione del nostro corpo.

    Appena dopo che l’uomo scelse di conoscere anche il male Dio venne a lui per il Suo dialogo quotidiano, ma Adamo ed Eva si nascosero.

    Allora L’Eterno Dio chiamò l’uomo dicendogli< Dove sei?> Egli rispose < ho udito la tua voce nel giardino e ho avuto PAURA perché ero nudo,

    L’uomo ebbe PAURA perché era nudo, la sua nudità andava oltre la nudità fisica perché non aveva più niente di tutto ciò che Dio gli aveva dato, il male lo aveva spogliato della sua perfezione, felicità ed immortalità! E’ da allora che l’uomo geme, è in travaglio ed ha PAURA!

    Dio disse all’uomo che per colpa sua adesso il male aveva il controllo della terra ed avrebbe prodotto logorio, sofferenza e morte, ma poi usò misericordia per l’uomo e gli promise che avrebbe mandato il Suo figliuolo ad offrire la propria vita per riscattare l’umanità dalla schiavitù del male e della morte eterna portandola risuscitata in un mondo di perfezione, ridando all’umanità tutta la sua gloria iniziale

    (Evangelo di Giovanni 3: 16) Iddio ha tanto amato il mondo che ha dato il Suo unigenito Figliuolo affinchè chi crede in Lui non perisca ma abbia la vita eterna

    Più l’uomo grida a Dio la sua Paura più Dio cerca di rassicurarlo dicendogli < NON TEMERE> Per ben 365 volte nella bibbia Dio si rivolge all’uomo dicendogli < non temere! non aver paura!  perchè Egli ha mandato Gesù Cristo a deporre la Sua vita per pagare il riscatto al male e portare di nuovo l’umanità nella perfezione dove il male non ci sarà più!

    Nel frattempo, intanto che siamo ancora in questo mondo contaminato da male, noi possiamo conoscerlo ed avere l’opportunità di combatterlo producendo dei frutti benefici dello spirito!

    Dobbiamo ammettere però con ogni umiltà che nonostante l’umanità combatte il male con tutte le proprie forze e vince alcune piccole battaglie, soltanto Gesù Cristo ha vinto la guerra col male, infatti Egli ha vissuto una vita perfetta ed ha reagito al male col bene senza farsi contaminare da esso, questo è il motivo che il male non lo ha potuto trattenere nella morte ed ha dovuto sciogliere i legacci. Così Gesù è risuscitato guadagnando la risurrezione per tutti quelli che lo accettano come Salvatore.

    L’uomo vince soltanto alcune piccolissime battaglie col male, ma non potrà mai sconfiggere la morte, infatti nonostante la medicina ha fatto progresso, appena sconfigge alcune piccole malattie che il male produce malattie peggiori che affliggono l’umanità arrivano a creare paura, appena la psichiatria sconfigge alcune piccole malattie mentali altri stress mentali logorano l’umanità, appena le religione capiscono delle verità comportamentali per non farsi abbindolare dal male egli comincia a lavorare in modo più sottile per ingannare l’umanità. Perciò l’umanità continua a soffrire e morire sotto il dominio del male!

    Solo Gesù Cristo ha vinto il male e la morte per tutti quelli che accettano la Sua grazia e portare l’umanità nella risurrezione eterna

    Carmela Ligorio

    (1Corinzi 15:54)  Quando poi questo corruttibile avrà rivestito incorruttibilità e questo mortale avrà rivestito immortalità, allora sarà adempiuta la parola che è scritta: La morte è stata sommersa nella vittoria»